Verso l’ultima città

0

Un viaggio insolito, una meta misteriosa: Vilcabamba, l’ultimo baluardo di una grande civiltà, gli Incas. Nascosto sulle Ande, remoto e inaccessibile e per questo così attraente, ecco il luogo prescelto come meta da cinque europei, che in un incredibile viaggio dovranno misurarsi non solo con la natura ma anche con se stessi.

È un viaggio interiore e profondo che costringe il lettore ad un’analisi personale. In particolare uno dei personaggi, Robert, un giornalista inglese, non riesce a risolversi a scrivere quanto gli sta davanti, non potendo trovare le parole che possano descrivere una tale meraviglia. Doveva esistere, dopotutto una soluzione descrittiva per tutto quello che Robert aveva davanti: il modo in cui i crinali si aprivano nelle valli, il modo in cui le nuvole alteravano le montagne. Dovevano esistere definizioni perfette.

Verso l’ultima città di Colin Thubron (pagg. 164, Ponte alle Grazie Editore).

Share.

Comments are closed.