Volete sposarvi in campeggio?

0

Qualcosa di originale nella vita si può
sempre fare. L’Eurocamping 2000 di Fiuggi,
è diretto 
e gestito da Veronica e Pierlorenzo,
due giovanissimi camperisti con alle
spalle una lunga esperienza di viaggi.

di Veronica e Roberto Massini Pierlorenzo Romani

Veronica: ”Nel 2005 decido di sposarmi, fissando la data per l’anno successivo, precisamente per il 13 ottobre 2006, dopo la chiusura stagionale del camping. Con l’accordo di Roberto, mio futuro marito, mi viene l’idea di realizzare il nostro matrimonio nel campeggio, e con l’aiuto di mio fratello Pierlorenzo iniziamo i progetti su come ospitare e organizzare il ricevimento.

Grazie all’esperienza acquisita nell’organizzazione di pranzi e cene per 100 persone, durante i molti raduni svolti negli ultimi anni, attrezzammo il gazebo per un centinaio di posti a sedere, con tavoli rotondi e deliziosi addobbi composti da palloncini e nastri.
Allestimmo ulteriori due piccoli gazebi, uno per il pianista e l’altro per delle magnifiche sculture di frutta.
I viali che portano alla piscina erano adornati di fiori dai vivaci colori pastello che sembravano spuntare dall’erba.
La piscina e il solarium furono arredati da tavoli tondi con grandi ombrelloni bianchi, mentre delle bellissime mongolfiere galleggiavano nell’acqua azzurra della piscina, dove venne servito l’aperitivo e l’antipasto con un piacevole sottofondo musicale.
Terminato l’aperitivo e l’antipasto si ritornò al gazebo, dove nel frattempo venne organizzato il pranzo servito con grande professionalità dal catering Maan Service.
L’inizio del pranzo fu un tripudio di applausi.”

Lorenzo: “Prima dell’inizio del pranzo, il nostro amico pianista Gianpiero invitò la sposa, mia sorella Veronica, la quale con la sua splendida voce cantò la canzone del titanic (my heart will go on), tutti si alzarono e gli applausi sembravano non finissero più in quel momento sul viso di mio padre vidi scendere una lacrima, e capii che si era commosso.
Mentre lo sposo Roberto stupì tutti i presenti cantando la canzone di Vasco Rossi “vita spericolata” che rispecchia alla perfezione il suo modo di essere così diverso da mia sorella.”

Veronica: “Il ricevimento proseguì fino alle 17:00 quando poi attraversando di nuovo i viali dai mille colori giungemmo in piscina per degustare cascate di frutta e la torta nuziale, un profitterol con sopra adagiato un ramo di orchidea bianca.
Si erano fatte le 18 e tutti stavano talmente bene che quasi non se ne volevano andare, esprimendoci i loro complimenti perché non avevano mai partecipato ad un matrimonio al tempo stesso così bello e così diverso.
La sera stessa cambiati di abito quando eravamo pronti a partire con il nostro camper, trovammo al suo interno un “regalino” fatto dai miei fratelli Pierlorenzo e Yuri non proprio piacevole…
Ma finalmente dopo due ore passate a ripulire il camper da coriandoli, castagne, ricci e foglie, riuscimmo a partire per il nostro viaggio di nozze in camper, con destinazione l’isola di Creta. Oggi forti dell’esperienza acquisita siamo in grado di organizzare nel nostro campeggio un matrimonio unico nel suo genere.”

 

Share.

Comments are closed.