La Ciociaria incontra Overland

0

Ciociaria Overland AperturaEsposti a Frosinone i celeberrimi 4 camion IVECO ANW 330.30 arancioni, che dal 1995 hanno percorso oltre 190.000 km lungo tutte le latitudini terrestri. di Andrea Tancredi

Grande entusiasmo ha accompagnato la spedizione “La Ciociaria incontra Overland”. Grazie all’impatto mediatico di Overland l’intero progetto ha richiamato migliaia di visitatori. La manifestazione, promossa dalla Camera di Commercio di Frosinone, intende valorizzare e dare una maggiore visibilità alle tante ricchezze ambientali, artistiche e storico-culturali di cui la provincia dispone.

Ciociaria Overland TeatroIl progetto Overland nasce nel 1995 con l’ambizioso intento di tracciare un ritratto del nostro pianeta a cavallo tra secondo e terzo millennio, esplorandone gli angoli più remoti e realizzando un diario televisivo. I mezzi Overland sono i celeberrimi 4 camion IVECO arancioni, che dal 1995 hanno percorso oltre 190.000 km lungo tutte le latitudini terrestri. Una distanza pari a circa quattro volte la circonferenza terrestre! La carovana ha attraversato in lungo ed in largo la Ciociaria, stazionando presso alcuni comuni e località, facendone riscoprire le bellezze più suggestive. Gli uomini di Beppe Tenti sono stati accolti ad ogni sosta da manifestazioni tipiche. Ad Alatri dopo l’arrivo dei mezzi le autorità e le scuole cittadine hanno portato il benvenuto con l’esibizione di gruppi folk, seguite dall’apertura di una mostra, che ha ospitato i prestigiosi lavori di Tina San, Federico Gismondi, Biagio Di Micco e Italo Turri. Ad Anagni un’esibizione degli sbandieratori ha anticipato il concerto del Conservatorio di musica Licinio Refice di Frosinone che ha eseguito brani di Mozart, Tosti, Strass, Bizet e Poulenc. Cassino ha dato una dimostrazione di tiro con l’arco oltre alla degustazione dell’ottimo olio extravergine d’oliva della terra di San Benedetto.

 

Ciociaria Overland personeA Frosinone nella cornice della Villa Comunale è stata ospitata l’inaugurazione della kermesse di Overland e la Ferrari campione del mondo di Michael Schumacher. A Sora, infine, presso la chiesa S.Spirito si è tenuta un’esibizione della corale polifonica di S.Silvestro. Accanto all’evento Overland, infatti, è stato ritenuto opportuno organizzare la “Prima mostra delle tipicità della Ciociaria” con prodotti enogastronomici, di artigianato ma anche di musica pittura e scultura. Oltre alla partecipazione itinerante di Overland e alla mostra altro momento importante è stato il convegno “Comunicare il territorio” ovvero sull’impiego degli strumenti comunicativi per la promozione territoriale. Durante il convegno mediante due tavole rotonde, con relatori di primissimo piano, sono stati analizzati i moderni strumenti di marketing e della comunicazione territoriale e sono state affrontate le tematiche relative alle dinamiche evolutive del territorio considerando pregi e difetti del paesaggio da un economia industriale ad una post-industriale.

Vert. deserto x copTra gli ospiti il vicepresidente IVECO Franco Fenoglio, Paolo Vigo rettore dell’università di Cassino, Michele Mirabella docente e conduttore televisivo, Giuseppe Roma direttore del Censis e tante altre personalità a livello nazionale. E se il presidente della Camera di Commercio di Frosinone Augusto Pigliaceli si dice fiducioso sul rilancio di queste terre “Dare un identità positiva alla provincia di Frosinone. Il punto di partenza sono Overland e la Ferrari di Schumacher due immagini positive del sistema Italia nel mondo. Il percorso da compiere non è facile né breve, l’entusiasmo della popolazione, della gente e degli addetti ai lavori è già un presupposto incoraggiante…” Gli fa eco il mitico Beppe Tenti ideatore di Overland “Avete bellezze di cui dovete essere fieri. Il percorso che abbiamo compiuto ci ha fatto scoprire quanto di più accattivante dal punto di vista paesaggistico, naturale, religioso e storico la provincia di Frosinone possieda, con un progetto mirato non credo ci saranno grandi problemi per avvicinare i turisti non solo italiani, ed in special modo romani e partenopei, ma anche provenienti dalle altre parti del mondo”.

Share.

Comments are closed.