Galleria Ferrari: un museo affascinante

0

Aperto tutto l’anno, facile
arrivarci e con ampio
parcheggio anche per
la sosta notturna.
Perchè aspettare?

di  Franco Liboa

Quante volte percorrendo la A1si passa in zona Modena e non si è mai pensato di fare una piccola deviazione, una variante di sicuro interesse per visitare un museo davvero unico, spezzando anche la monotonia di un viaggio, magari lungo?

È ciò che abbiamo fatto noi a fine febbraio, rientrando dalla settimana bianca in Trentino.

Siamo usciti dall’A1 a Modena nord e molto semplicemente abbiamo raggiunto Maranello, ben indicato e solo ad una ventina di Km.

La “Galleria Ferrari”, altrettanto ben segnalata, è in Via Dino Ferrari 43 e sulla parte frontale ha un grande piazzale adibito a parcheggio, sia per auto che per pullman, asfaltato e in piano, sul quale si può sostare gratuitamente anche per pernottare, in tranquillità, come abbiamo fatto noi essendo arrivati il sabato pomeriggio, mezz’ora prima della chiusura del museo.

Così abbiamo rimandato la visita al mattino successivo, con molta calma. Nel frattempo abbiamo approfittato per una passeggiata in centro.

La sera abbiamo cenato in una piccola pizzeria napoletana, a qualche centinaia di metri dal museo, dove abbiamo gustato con piena soddisfazione un’ottima pizza, ad un prezzo più che onesto.

Il museo è aperto tutti i giorni, tranne Natale e Capodanno, con orario dalle 9,30 alle 18 nei giorni feriali ( fino alle 19 da maggio a settembre).

La domenica invece dalle 10 alle 13.

La visita può variare da 1 a 2 ore in base all’interesse personale. Noi, per esperienza diretta, suggeriamo di optare, se possibile, per i giorni feriali, in modo da trovare meno gente.

Nei festivi ci sono più visitatori ed è più facile trovare anche la concomitanza di comitive in pullman.
Ciò rende più difficoltoso fotografare e filmare (operazioni consentite) e si “gusta” meno la visita.

La Galleria Ferrari ospita all’ingresso un fornitissimo punto vendita dove si trovano i più svariati articoli a marchio della casa: capi di abbigliamento, occhiali da sole, berrettini, modellini di auto, orologi, portachiavi, adesivi, ecc.

Adiacente a questo negozio c’è la caffetteria, per il ristoro dei visitatori. Il museo vero e proprio si articola su due tre livelli. Il piano terra è di pertinenza della formula uno.

Qui possiamo ammirare alcuni tra i più famosi modelli del passato e del presente; una rassegna di trofei, scelti tra gli innumerevoli vinti.

Inoltre è stata ricostruita la zona box, con due vetture, l’apparato per il rifornimento carburante ed altre attrezzature.

Di fronte abbiamo le postazioni per i tecnici, i monitor, sui quali scorre veloce il tracciato di gara, computer e strumentazioni varie.

In altra parte alcuni motori, lucidissimi, fanno bella mostra di se, tra lo stupore e l’ammirazione dei presenti. Infine una porzione del museo è dedicata a Enzo Ferrari uomo e al mito che ha creato.

Possiamo vedere il suo ufficio autentico di Via Trento e Trieste, una serie di foto che illustrano vari momenti della sua vita: dall’infanzia in poi.

Non mancano le gigantografie di piloti e tecnici nei momenti più emozionanti. Insomma si vive proprio l’ambiente delle gare.

I piani superiori presentano una rassegna di vetture variopinte gran turismo e sport, di diverse epoche.

Modelli celeberrimi, assieme ad altri famosi ma meno noti e ad alcuni quasi sconosciuti al grande pubblico.

Anche qui è nutrita la parata dei propulsori, vere opere d’arte di tecnica e bellezza.

Una serie di sassi, perfettamente levigati e verniciati, illustrano le numerose tinte in cui è possibile avere le vetture.

 

Sembra strano ma l’occhio è attratto, quasi ipnotizzato da questi colori, tra i quali comunque spicca “magneticamente” il “rosso scuderia”.

E, pur essendo solo sassi, guardandoli visualizzano auto da sogno. In estrema sintesi questa è la Galleria Ferrari.

E per quanto ci si sforzi a descriverla non si può rendere veramente l’idea, perché la “galleria” più famosa del mondo non si può raccontare; è solo da vedere e da vivere in prima persona, assimilandone le emozioni. È da non perdere!

ALTRE INFORMAZIONI
Il costo del biglietto intero è di € 13,00 per gli adulti . Ridotto € 11, 00 (65 anni o più). Bambini € 9,00.

Famiglie: genitori e ragazzi € 9,00 ognuno.

È possibile prenotare visite guidate.

Come già detto, il parcheggio antistante la Galleria Ferrari è comodo anche per il pernottamento.

È tranquillo ed è gratuito.

A pochi Km da Maranello in direzione Modena, sulla SS 12 c’è il paese di Montale, dotato di un comodo camper service segnalato in loco.
A questo punto non mi rimane che augurare… buon viaggio!

Share.

Comments are closed.