Chi Siamo

iTimoni n. 55-56 gen. apr. 2012

iTimoni n. 55-56 gen. apr. 2012

 

 iTimoni è una pubblicazione del 2002 nata dalla passione di un gruppo di camperisti che ha voluto creare una rivista per camperisti fatta da camperisti.
Grazie a questa passione, ed alle competenze professionali di alcuni di loro, per 10 anni è stata un’incredibile esperienza editoriale che si è autofinanziata grazie esclusivamente alla pubblicità.

(Precedentemente la stessa redazione aveva curato ed
ideato la rivista “la Farfalla” de l’Assocampi – Associazione Campeggiatori Itineranti di Roma.)

 

Diario di Bordo 2002

Diario di Bordo 2002

Il Diario di Bordo nasce dall’intuizione di un camperista, Luciano Tancredi, che in prima persona ha sperimentato la necessità, durante i grandi viaggi, di un Diario dove annotare tutte le informazioni necessarie al nostro viaggio.

Dal 1993 diventa un inseparabile strumento di viaggio per viaggiatori itineranti ed un affascinante esperienza editoriale per tutti noi. Per i primi 9 anni esce come supplemento annuale, a pagamento, della rivista bimestrale “la Farfalla”, pubblicazione ufficiale dell’Associazione Campeggiatori Itineranti.

Dal 2002 esce come supplemento annuale de la nuova rivista iTimoni.

 

Il 2013 segna la fine dell’esperienza ventennale del Diario di Bordo cartaceo e decennale de iTimoni stampati. Un po’ per la crisi generale, la mancanza di pubblicità, ma soprattutto per la prematura scomparsa di Anna D’Ortenzi, moglie dell’ideatore Luciano Tancredi.

Abbiamo deciso però con l’amico Mauro Mancini di trasformare questa esperienza editoriale in un magazine online. Un’edizione digitale ci permetterà di utilizzare le potenzialità del web per proporre dei contenuti in formati sempre più accessibili (smartphone, tablet, computer, Internet point) e piacevoli da consultare grazie ai nuovi strumenti multimediali.

Contiamo di arricchire costantemente il magazine di nuovi articoli di viaggio. Se amate scrivere e volete condividere esperienze e fotografie dei vostri viaggi potete contattarci qui info@itimoni.it

di Luciano Tancredi

 

la Redazione                                                                                                                                     

Luciano Tancredi nato a Roma il 29 Gennaio 1947. Docente in pensione di Grafica Pubblicitaria e Fotografia.

luciano_tancrediNel 1962 la prima vacanza sulle Dolomiti in una piccola pensione, con i trasferimenti in autostop e tenda di tipo militare (senza fondo) al seguito. Nella primavera del 1973 con mia moglie decidiamo di acquistare la prima roulotte Knaus di m 3,50 senza stufa e senza doppi vetri. Ad agosto la prima esperienza di viaggio itinerante, direzione sud Italia dopo circa tre ore di traffico per attraversare Napoli, con dietro nulla da bere tranne una bottiglia di Whiskey al malto. Poi è arrivata la prima figlia e la Roulotte nel 1976 è diventata una Dethleffs di 4,80 metri super attrezzata. Per quattordici anni la roulotte è stata il nostro modo di viaggiare itinerante. Nel 1987 il primo camper un Trottola della mitica Laverda, su un 238 a benzina con cui abbiamo realizzato la prima vacanza veramente itinerante in Sardegna.
Dopo soli 10 mesi decidiamo di dotarci di un mezzo più comodo per 4 persone, un Vespucci 1°, con il quale viaggiamo in tutta Europa, Nord Africa e nel vicino Medio-Oriente; la meccanica Iveco nonostante qualche guasto ci ha sempre riportato a casa. Il piacere di fare viaggi in compagnia ci ha portato ad entrare fin dal 1988 in una associazione di camperisti, della quale mi onoro di essere socio fondatore e per la quale ho ideato e curato per 12 anni le sue pubblicazioni. Desideri partecipare, proporre e fare tue nuove esperienze nel campo dei viaggi itineranti? Ti invito a condividerle con noi che da 26 anni andiamo dove gli altri sognano di andare. Se hai fatto un viaggio, anche diversi anni fa, ed hai conservato le fotografie puoi avere l’opportunità di vederlo pubblicato sulla nostra rivista iTimoni online.

Per contattare la Redazione scrivete a info@itimoni.it

andrea_fiorettiAndrea Fioretti  nato a Lari (Pisa) il 27 giugno 1945 Consulente di sicurezza industriale antincendio. A vent’anni dopo una disastrosa, fantozziana esperienza agostana di campeggio in tenda, avevo giurato che l’albergo, meglio se con tante stelle, sarebbe stato l’unica meta delle mie vacanze. Nel 1984 acquistavo, quasi per scommessa, una roulotte intimamente convinto (ma non l’avrei confessato neanche sotto tortura) di disfarmene dopo le prime esperienze. Il tempo, per fortuna, mi ha dato torto e mi ha fatto scoprire una dimensione del tempo libero inimmaginata. Dopo dieci anni di uso della roulotte prevalentemente in modo itinerante, fu la volta del primo autocaravan che mi ha permesso di allargare i miei orizzonti di viaggiatore in Europa e nel vicino Oriente, anche in tutti quei Paesi di cui per lavoro avevo conosciuto solo gli aeroporti, gli alberghi e qualche ristorante. La necessità di avere vicino i figli che crescevano e che, in vacanza con i soli genitori accanto davano segni di insofferenza, mi ha portato ad essere socio fondatore di una associazione di camperisti ed in seguito ad averne la presidenza per oltre dieci anni. Libero ormai da questo impegno, ma certo che scambiarsi opinioni ed esperienze fa parte del nostro essere viaggiatori fuori dai condizionamenti, mi cimento in questa nuova iniziativa insieme a quanti vorranno con me condividerla.

Mauro Mancini nato a Roma il 13 maggio 1947 perito agrario, diplomato in fotografia Presidente della KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERAcooperativa sociale Abaco servizi multimediali. Ho viaggiato fin da giovane cominciando agli inizi degli anni 60 con soggiorni a Londra (per imparare la lingua!), viaggi in 500, autostop e tenda, treno e tenda, nave, etc.
Ho ripreso la tenda nel 1982 per portar via dalla città i due figli (Folco e Vichi) che allora avevano il primo 5 anni e la seconda 4 mesi ed ho continuato da allora, ininterrottamente, a trascorrere le vacanze allo stato brado passando dalla tenda, al carrello tenda, alla roulotte ed infine (1988) al camper. A fine agosto del 2001 ho distrutto il camper in un incidente per fortuna senza conseguenze per le persone e da allora, visto anche che ormai i figli sono grandi, io e mia moglie (Daniela) abbiamo deciso di tornare ad essere semplici escursionisti come sempre curiosi di vedere, di conoscere e di capire.

LiboaFranco Liboa, nato a Genova il 22 Marzo 1944. E’ trascorsa una vita da quando quattordicenne passai la prima notte in tenda, rannicchiato in un sacco a pelo, ad un raduno scout. Non riuscii quasi a dormire, vuoi per l’emozione del primo “ bivacco”, vuoi per il gran freddo (era dicembre); ma fui colpito dal mal di campeggio, che a tutt’oggi persiste tenacemente. Ho consumato tre tende, prima con gli amici poi con la famiglia, per un totale di 18 anni. Nel 76 comperai la prima roulotte, per usarla tutto l’anno, ma poco dopo scoprii un un’infiltrazione d’acqua, per un difetto di fabbrica. Da allora ho cominciato ad occuparmi dei possibili problemi sui veicoli ricreazionali, come prevenirli e come risolverli in prima persona. Cambiai la caravan nel 79 e nell’83 iniziò la collaborazione con la rivista Plein Air (allora 2C), durata 13 anni, a cui è succeduta quella con Caravan e Camper, poi con la Farfalla e dal 2002 a tutt’oggi con i Timoni. Nel 88 il primo di quattro camper. Nel frattempo i figli, cresciuti e sposati, hanno proseguito autonomamente. Ma sono arrivate prima due nipotine: Giorgia e Ludovica, ormai da anni componenti fisse dell’equipaggio, compreso l’inverno in montagna. Tre anni fa ecco Lorenzo, il terzo (quasi tre anni), che si prepara ad entrare nella combriccola. Oggi a 63 anni la passione per il campeggio e l’interesse per i relativi veicoli, sono sempre vivi in me, che continuo a seguire il settore, anche tramite le manifestazioni espositive. Sì, scrivo di argomenti tecnici, ma in primo luogo sono un utente convinto. E’ vero “mugugno” sempre ( ma come genovese ne ho diritto) e mi piace parlare chiaro, senza peli sulla lingua!

Eva Cassese nata a Baiano (AV) nel 1945 e la passione per la cucina è nel mio DNA perché mi accompagna fin da bambina. Come casalinga ho avuto tempo per coltivare questa mia inclinazione cimentandomi con tante ricette ed esperimenti. Mio marito è genovese, io campana, ma avendo risieduto in varie regioni abbiamo miscelato tante cucine diverse, arricchendo i nostri menù.OLYMPUS DIGITAL CAMERA Campeggiando da una vita ho avvertito l’esigenza di selezionare ricette semplici e veloci per risparmiare tempo, fatica e gas, guadagnando in libertà ed autonomia, ma senza togliere nulla al gusto. Ci sono tanti piatti sfiziosi con pochi e semplici ingredienti, da tempo inseriti nei nostri menù quotidiani, che siamo in camper o in casa, per non ripetere la stessa portata per parecchi giorni. Quindi ho pensato di proporveli, sperando di fare cosa gradita specie a chi è alle prime armi, o non ha molta dimestichezza con i fornelli. Provare per credere e… buon appetito!

Andrea Tancredi nasce a Roma il 26 gennaio 1981. Pochi mesi dopo fa la prima esperienza di vita all’aria aperta in un campeggio, in roulotte.OLYMPUS DIGITAL CAMERA Appassionato viaggiatore, passione che ha ereditato dai genitori, con i quali visita tutta l’Europa, il Medio Oriente e il Nord Africa, prima di cominciare a viaggiare da solo. Tra le sue mete: Londra, Barcellona, Berlino, Baleari, Cuba e New York. Laureato in Scienze della Comunicazione all’Università di Roma 3, collabora con iTimoni da quando il giornale muove i primi passi. Iscritto all’ordine dei giornalisti, regione Lazio, in qualità di pubblicista.